• Frontiere-Grenzen

NOTIZIE

ADDIO JOSEPH ZODERER

 

Dopo Peter Oberdorfer e Nando Acierno, la famiglia di Frontiere Grenzen affronta oggi un nuovo, doloroso addio.

Se ne è andato Joseph Zoderer, 85 anni, lo scrittore sudtirolese che lascia un’impronta indelebile nella letteratura di lingua tedesca e che, anche in Italia, grazie alle traduzioni dei suoi romanzi e racconti, ha raccolto significativi riscontri.

Frontiere Grenzen lo ricorda con affetto e riconoscenza per essere stato a lungo nella giuria del Premio letterario delle Alpi. Vi era entrato a far parte fin dalla prima edizione del 2001 e per otto edizioni, fino al 2015, il suo apporto è stato determinante per far sì che l’autorevolezza del Premio fosse riconosciuta non solo in Trentino e in Alto Adige ma anche in tutti i Paesi dell’arco alpino, dall’Austria alla Slovenia, dalla Francia alla Germania.

I suoi interventi, in occasione della cerimonia di premiazione in Primiero, ogni due anni, diventavano, immancabilmente, piccole grandi lezioni di scrittura e letteratura.

Oggi, ricordando con tenerezza la sua immodificabile abitudine di tenere sempre ben calato in testa il suo inseparabile cappello, tutta la famiglia di Frontiere Grenzen lo ricorda come indimenticabile compagno ed amico di una avventura culturale della quale era orgoglioso di fare parte.

Grazie Joseph.

E questa volta sì, giù il cappello per il doveroso saluto ad un grande, grandissimo scrittore.

Dieci edizioni, a partire dal 2001. Un appuntamento biennale - quello di Frontiere Grenzen, il Premio letterario internazionale delle Alpi - ormai costante del panorama culturale, non solo italiano, e che a malincuore resterà “fermo” per un anno.
Gli organizzatori hanno infatti deciso di rinviare l’undicesima edizione, prevista appunto per il 2021. Troppe le incognite e le difficoltà organizzative legate alla pandemia tuttora in corso.
E così l’Associazione culturale "La Bottega dell'Arte" di Fiera di Primiero, che organizza il Premio in collaborazione con le biblioteche trentine di Primiero e Canal San Bovo e con Saav, Unione Autrici Autori Sudtirolo ha indicato nel 2022 l’anno dell’undicesima edizione. Una scelta - quella di concedersi 365 giorni in più - che ha trovato il consenso della giuria: Carlo Martinelli (presidente), Pietro De Marchi, Lisa Ginzburg, Helena Janeczeck e Stefano Zangrando.

Una scelta non facile, sottolineano gli organizzatori, ritenuta necessaria per uno svolgimento il più possibile sereno di tutti gli adempimenti che si accompagnano ad una iniziativa culturale di questo spessore.
Ricordiamo che nella decima edizione i racconti in lizza sono stati 102 per la sezione editi e ben 190 per quella degli inediti, che il Premio è riservato ad autori residenti in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Valle D'Aosta, Piemonte e Liguria; Slovenia, Austria, Germania (Baviera), Liechtenstein, Svizzera, Francia (Alvernia e Provenza), Principato di Monaco e che è possibile la partecipazione con racconti in lingua italiana, tedesca, francese e slovena.

Arrivederci dunque al 2022 con l’undicesima edizione di Frontiere Grenzen.

ADDIO A FERDINANDO ACIERNO (NANDO)

Il 6 febbraio 2022 ci ha lasciato Ferdinando Acierno (Nando) presidente dell'associazione "La Bottega del'Arte"dal 1997 al 2019.
Caro Nando grazie per la tua generosità, passione, entusiasmo, saggezza, amore per la bellezza e la conoscenza; il tuo esempio ci rimarrà di grande conforto e guida.
I soci della "tua Bottega dell'Arte"

Articolo L'AdigeLettera all'Adige

COMUNICATO

Suo malgrado, l'Associazione organizzatrice del Premio, "La Bottega dell'Arte" (www.labottegadellarte.eu) è costretta a rinviare la programmazione di tutte le sue attività ai prossimi anni 2022/2023.


Il Direttivo "La Bottega dell'Arte", novembre 2021

Dieci edizioni, a partire dal 2001. Un appuntamento biennale - quello di Frontiere Grenzen, il Premio letterario internazionale delle Alpi - ormai costante del panorama culturale, non solo italiano, e che a malincuore resterà “fermo” per un anno.
Gli organizzatori hanno infatti deciso di rinviare l’undicesima edizione, prevista appunto per il 2021. Troppe le incognite e le difficoltà organizzative legate alla pandemia tuttora in corso.
E così l’Associazione culturale "La Bottega dell'Arte" di Fiera di Primiero, che organizza il Premio in collaborazione con le biblioteche trentine di Primiero e Canal San Bovo e con Saav, Unione Autrici Autori Sudtirolo ha indicato nel 2022 l’anno dell’undicesima edizione. Una scelta - quella di concedersi 365 giorni in più - che ha trovato il consenso della giuria: Carlo Martinelli (presidente), Pietro De Marchi, Lisa Ginzburg, Helena Janeczeck e Stefano Zangrando.

Una scelta non facile, sottolineano gli organizzatori, ritenuta necessaria per uno svolgimento il più possibile sereno di tutti gli adempimenti che si accompagnano ad una iniziativa culturale di questo spessore.
Ricordiamo che nella decima edizione i racconti in lizza sono stati 102 per la sezione editi e ben 190 per quella degli inediti, che il Premio è riservato ad autori residenti in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Valle D'Aosta, Piemonte e Liguria; Slovenia, Austria, Germania (Baviera), Liechtenstein, Svizzera, Francia (Alvernia e Provenza), Principato di Monaco e che è possibile la partecipazione con racconti in lingua italiana, tedesca, francese e slovena.

Arrivederci dunque al 2022 con l’undicesima edizione di Frontiere Grenzen.

I RACCONTI VINCITORI DELLA 10° EDIZIONE

VincitorE SEZIONE EDITI

Ich Muss Deutschland Catalin Dorian Florescu deu fra slo

Vincitori SEZIONE INEDITI

La mano di Dio Renzo Brollo deu fra slo

SEGNALATI SEZIONE INEDITI

Piccoli amici Feliciano Casanova De Marco
Nach dem Glück Loredana Monte
Dispersioni Anna Marinella Siccardi

Premio speciale Cassa Rurale

La bambola di pezza Mario Rumor

Premio speciale Peter-OberdÖrfer

CERIMONIA DI PREMIAZIONE sabato 9 novembre ore 17.00

Sabato 9 novembre 2019 – ore 17.00 Palazzo delle Miniere – Piazzetta Del Dazio, 2 – Fiera di Primiero (TN)

Cerimonia di Premiazione 10a edizione del Premio letterario internazionale delle Alpi FRONTIERE-GRENZEN.
È presente la Giuria Carlo Martinelli (presidente), Pietro De Marchi, Lisa Ginzburg, Helena Janeczek e Stefano Zangrando

PROGRAMMA

• Saluti degli organizzatori

• Valutazioni della Giuria sull'andamento di questa 10a edizione

• Proclamazione dei vincitori delle varie sezioni e motivazioni della Giuria

• Assegnazione del Premio alla memoria di Peter Oberdörfer

InvitoLocandina

Frontiere-Grenzen 2019 l'edizione dei record, quasi 300 i racconti arrivati

Decima edizione per Frontiere - Grenzen, il Premio letterario delle Alpi: ed è una edizione da record. Quasi trecento infatti - per la precisione, 292 - i racconti inviati per essere sottoposti al giudizio della giuria, già al lavoro. Sei i Paesi rappresentati. 102 i racconti in lizza per la sezione editi, che assegnerà 4 mila euro al vincitore. 190 invece i racconti inediti tra i quali verrà scelto quello vincitore, cui andranno 2 mila euro. 19 i racconti "locali" che concorrono al Premio Cassa Rurale Dolomiti di Fassa Primiero e Belluno.

Comprensibile la soddisfazione degli organizzatori, anche perché è il carattere "europeo" del Premio ad uscire decisamente rafforzato dai numeri. Se infatti, come era ovvio, è sempre l'Italia il Paese con il più alto numero di partecipanti (221), sono raddoppiati, quando non triplicati, i numeri degli altri Paesi. 20 gli autori che hanno inviato i loro racconti dall'Austria, 19 dalla Germania, 19 dalla Francia, 13 dalla Svizzera e 2 dalla Slovenia. Una curiosità: 153 i maschi in lizza, 139 le femmine.

Ricordiamo che da questa edizione - oltre all'italiano e al tedesco - erano ammesse al Premio anche la lingua francese e slovena: una particolarità che rende unico, nel panorama dei concorsi letterari, Frontiere - Grenzen. Da bilingue, come è stato per nove edizioni, il Premio è diventato quadrilingue, per superare ancora meglio frontiere e confini, per camminare verso l'incontro di popoli e culture.

E dunque se sono 216 i racconti in lingua italiana in concorso, sono ben 55 quelli in lingua tedesca (di cui uno anche in tedesco e romancio), 19 quelli in francese e 2 quelli in sloveno (più uno italo - sloveno). Trento la provincia più rappresentata seguita da Milano, Belluno e Bolzano.

La premiazione è in programma sabato 9 novembre a Primiero San Martino di Castrozza. Dove sarà presente l'intera giuria - Carlo Martinelli (presidente), Helena Janeczeck, Pietro De Marchi, Lisa Ginzburg e Stefano Zangrando. Spicca la nuova presenza di Helena Janeczek, Premio Strega, 2018, una delle scrittrici più conosciute e amate, dentro e fuori dal nostro Paese. Il suo arrivo coincide con la scelta ancora più internazionale degli organizzatori: estendere la partecipazione al Premio a tutte le Regioni italiane e a tutti i Paesi europei che confinano con le Alpi. E dunque Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Valle D'Aosta, Piemonte e Liguria; Slovenia, Austria, Germania (Baviera), Liechtenstein, Svizzera, Francia (Alvernia e Provenza) e Principato di Monaco.

Nel corso della cerimonia di premiazione verrà anche conferito il Premio alla memoria di Peter Oberdörfer, per anni giurato del Premio, prematuramente scomparso. Il riconoscimento a suo nome, del valore di 1.000 euro, verrà assegnato ad una persona o ad una associazione che a giudizio di Frontiere-Grenzen abbia saputo interpretare al meglio i valori che animavano lo spirito libero e poliedrico di Peter . Uno spirito capace di esprimersi nella parola scritta, nel gesto teatrale, nella ricerca musicale, nel rispetto degli altri, in una passione sempre rinnovata.

Ad organizzare il concorso l'Associazione culturale "La Bottega dell'Arte" in collaborazione con le biblioteche trentine di Primiero e Canal San Bovo e l' Associazione Scrittori Sudtirolesi.

Partecipano: Convenzione delle Alpi, Provincia autonoma di Trento, Regione autonoma Trentino - Alto Adige, Comunità di Primiero, Comuni di Primiero San Martino di Castrozza e Canal San Bovo, Cassa Rurale Dolomiti di Fassa Primiero e Belluno, Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est, Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza - Passo Rolle Primiero e Vanoi, Primiero Energia S.p.a., B.I.M. Brenta.


Leggi tutte le altre notizie

10^ EDIZIONE PREMIO LETTERARIO
FRONTIERE – GRENZEN
BIENNALE E QUADRILINGUE
(italiano, tedesco, francese e sloveno)

Il premio

Leggi

Il regolamento

Leggi

La giuria

Leggi

I NUMERI DI FRONTIERE – GRENZEN

Edizioni

racconti inviati

regioni coinvolte

stati

GLI ORGANIZZATORI

Patrocinio e collaborazione

Convenzione delle Alpi [link]