• Frontiere-Grenzen

PERCHÉ QUESTO PREMIO

Il premio letterario Frontiere-Grenzen, nella prima edizione, è nato con l’intenzione di offrire a chi vive nelle province di Trento, Bolzano e Belluno la possibilità di esprimere e descrivere le pulsioni profonde di queste terre. Luoghi vicini geograficamente e con territorio montano simile, che hanno visto però affermarsi nella storia culture e lingue differenti, quali quelle ladine, venete, italiane e tedesche. Esempio di convivenza etnica soprattutto al mondo attuale, in una realtà di persone che tra loro mescolano culture, che abitano, nella diversità, affini territori fisici e mentali o che si spostano per rispondere a nuovi bisogni con sempre maggiori difficoltà di convivenza, tali da creare conflitti a volte anche molto gravi. Frontiere vuole cogliere la ricchezza di questa realtà composita e dare voce ad ognuno…

Siamo abituati a credere che una popolazione individuata geograficamente, perché unita dalla stessa lingua, abbia una cultura omogenea. Dimentichiamo così che ognuno di noi è portatore di un sistema di valori proprio, dove diversi sono il modo di pensare, il modello di comportamento, i costumi, le regole, le credenze, gli obiettivi, le adesioni politiche, il livello di istruzione, le esperienze vissute, il lavoro… e tutto quanto caratterizza la nostra identità.

Identità che si plasma nell’arco della vita seguendo il ritmo del tempo che segna la nostra età che cambia insieme al nostro ruolo ed agli incontri che facciamo.  Quanto c’è di ognuno di noi nella società di cui facciamo parte o in quelle a cui non apparteniamo? Da cosa e da chi abbiamo ricevuto i nostri caratteri? Non siamo forse il frutto di perenni migrazioni di popoli, scambi, trasformazioni, come la storia ci narra?

Tali principi si riconoscono appieno nei valori culturali promossi dalla Convenzione delle Alpi (Trattato internazionale promosso dai Paesi alpini):
…il valore dello spazio alpino risiede nella sua multiforme varietà, mira a conservare e promuovere la diversità culturale nelle Alpi, nonché a favorire il dialogo interculturale e l’avvicinamento delle comunità…” (DichiarazionePopolazione e cultura” della Convenzione delle Alpi).

Nelle ultime due edizioni, grazie alla preziosa collaborazione della Convenzione delle Alpi, il Premio ha potuto estendere la partecipazione a tutti i residenti dei Paesi alpini facenti parte del territorio della Convenzione delle Alpi (Regioni di otto Stati: Austria,Francia, Germania, Italia, Liechtenstein, Monaco, Slovenia e Svizzera) e della Provincia di Trieste.

Frontiere-Grenzen, il Premio letterario delle Alpi.

Gli organizzatori, dicembre 2016